Pomi D'Oro

E’ arrivata l’estate e inizia la stagione dei pomodori!!

Nella nostra alimentazione il pomodoro è sicuramente uno degli alimenti più utilizzati, crudo, cotto, in insalata o come condimento.

Esistono decine di varietà di pomodoro, di forme e colori particolari, di provenienze e consistenze differenti, ma tutti maturano nella stagione più calda, tra giugno e settembre.

Noi di Conterranea stiamo coltivando i San Marzano e i Roma per ottenere gustose conserve e contemporaneamente stiamo testando una quindicina di altre varietà!

Coltiviamo il nostro pomodoro in modo sano, senza nessun tipo di forzatura, lasciando che la pianta cresca con il proprio ritmo, questo ne esalta il gusto e le proprietà organolettiche.

Il pomodoro fa parte della famiglia delle Solanacee (come i peperoni, le melanzane, le patate) ed è un frutto ricco di acqua e minerali; consumato crudo ha quindi un buon potere idratante e mineralizzante.

La cottura del pomodoro tipica della preparazione di salse, concentrati e conserve, rende maggiormente disponibile un suo importantissimo costituente, il Licopene, il cui assorbimento è massimo se lo si associa a olio evo.

Il LICOPENE è una sostanza antiossidante per eccellenza, studiata in diversi lavori scientifici che sottolineano la sua azione antitumorale, soprattutto nei confronti dei tumori prostatici (1) e gastrici (2).

Inoltre il consumo regolare di cibi ricchi di licopene ha un’azione di prevenzione anche per le malattie cardiovascolari, impattando sui livelli di colesterolo LDL e sulla funzione endoteliale (3).

Secondo la DIETETICA CINESE (4) il pomodoro crudo ha una natura fresca, quasi fredda ed un sapore dolce e acido. La sua azione energetica è rivolta soprattutto allo Stomaco e al Fegato. Ha un importante potere idratante e quindi sostiene lo Yin e la produzione dei liquidi. La sua natura fresca aiuta a contrastare il calore estivo ed anche le forme di calore che si manifestano con bocca secca, sete, gengiviti, stipsi, arrossamento oculare. Il pomodoro crudo può essere di difficile digestione per chi ha problematiche legate all’organo Milza, che si manifestano spesso con difficoltà digestive, pancia gonfia, diarrea. In questo caso è meglio tollerato se mangiato cotto o con aggiunta di qualche spezia o erba aromatica di natura tiepida, come il timo, il basilico, il cappero, il rosmarino, il prezzemolo.

Ricordiamoci che del pomodoro possiamo utilizzare tutte le parti!

Se le bucce crude non sono ben tollerate possono essere essiccate e poi frullate in modo da ottenere una polvere che si può utilizzare per insaporire e guarnire altri piatti.

L’acqua dei pomodori si può usare come base per cocktail analcolici, zuppe fredde o al posto del brodo per un buon risotto.

Le foglie e i rami della pianta possono essere messi in infusione per 24 ore e l’acqua così ottenuta può essere usata come antiparassitario naturale, essendo ricca di solanina, sostanza fastidiosa per i parassiti delle piante.

 

(1)   https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32768949/

(2)   https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26151041/

(3)   https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28129549/

(4)   www.astiagopuntura.it